Altre applicazioni

Terreni agrari

Negli ambienti antropizzati, come i terreni agrari, le micorrize sono spesso assenti, oppure presenti in forma ridotta, molto probabilmente a causa dell’inquinamento chimico dei terreni. Su colture di tipo estensivo (es. mais, grano, medica) l’inoculo di micorrize arbuscolari incrementa in maniera significativa la crescita se localizzato sulla fila alla semina. Altri vantaggi per le colture agrarie: aumento dell’estensione dell’apparato radicale anche di 700 – 800 volte, con notevole aumento delle potenzialità nutrizionali; miglioramento dell’assorbimento dei principali elementi presenti nel terreno (N, P, K) e microelementi;  riduzione degli stress dovuti a carenza idrica e squilibri termici; miglioramento dello stato fitosanitario delle piante; controllo dei patogeni della radice e del colletto.

 Orticoltura

Numerose ricerche hanno dimostrato gli eff etti positivi della simbiosi micorrizia con i funghi arbuscolari sui parametri vegeto-produttivi e sulle caratteristiche qualitative del prodotto di diverse specie ortive, come conseguenza soprattutto di una maggiore capacità di assorbimento dei nutrienti da parte delle piante micorrizate (Gosling et al., 2006).La simbiosi micorrizica permette di ottenere rese produttive e qualitative superiori in quanto incrementa l’assorbimento dei nutrienti e dell’acqua, aumenta la tolleranza ad alcune fitopatie e migliora la fertilità del suolo. Il costo dell’inoculo, poi, ha una bassa

incidenza sul costo totale di produzione

 Colture idroponiche

I funghi micorrizici possono essere facilmente aggiunti direttamente nella soluzione nutritiva. Il vantaggio delle micorrize nelle coltivazioni idroponiche non sono dissimili a quelli dei metodi di coltivazione tradizionali.